Mostra “I sogni del cuore” di Mario Sguotti

_MG_3940c2Cortile pensile di Palazzo Moroni
26 Novembre – 29 Dicembre 2013

La mostra fotografica “I sogni del cuore” di Mario Sguotti è inserita nel Festival di danza Lasciateci sognaree presenterà attraverso un percorso fotografico le emozioni e i sogni che vivono le ballerine all’ombra delle quinte di un palcoscenico e durante le lezioni con maestri come: Renako Mc Donalds, Frederic Olivieri, Alessandra Celentano, Valerio Longo, Mauro Mosconi.
Gli scatti raccontano l’impegno, la fatica e la perseveranza nell’ acquisire la padronanza del proprio corpo attraverso un allenamento costante e rigoroso e accompagnano l’osservatore in un percorso sconosciuto a chi assiste solo agli spettacoli.

Negli scatti l’autore cattura tutto ciò che di uno spettacolo non si vede; svela la tensione che precede l’evento, pensieri, sogni, paure, attimi di gioia o apprensione che fanno parte della personalità non solo dei ballerini, ma anche di chi lavora dietro le quinte: tecnici, sarte e truccatrici, professionisti indispensabili allo spettacolo, seppur invisibili.
Ecco che gli sguardi di ballerine e ballerini si fanno rivelatori di passione e apprensione, d’eccitazione e ansia per l’esibizione propria e altrui, nei giochi di luce e ombra che attraversa l’iride e lo rende specchio dei pensieri intimi.
Da una parte, la scelta del bianco e nero per ritrarre un’essenzialità fatta di chiaroscuri, di ombre, luci, silouette e figure in movimento, dall’altra quella del colore, a dipingere l’arcobaleno vitale ed effervescente del palcoscenico, in un crogiolo di istanti rubati sospesi tra la realtà della vita e quella dello spettacolo.

Mario Sguotti è nato nel 1966 a Padova dove vive e lavora. Diplomato al Liceo Artistico di Treviso e successivamente all’Accademia di Belle Arti di Bologna in decorazione. Dal 2008 si dedica alla fotografia di ritratto, danza e jazz, generi che predilige per coglierne le sfumature e l’aspetto spettacolare e intimo. In questo progetto fotografico dedicato alla manifestazione Lasciateci sognare” c’è il ritorno ad una riflessione artistica della dimensione intima e sentimentale della danza.
Citando H.C.Bresson, “Non è la mera fotografia che mi interessa. Quel che voglio è catturare quel minuto, parte della realtà”, quella parte di realtà, quella porzione indescrivibile che sta prima dello spettacolo, che è e allo stesso tempo non è lo spettacolo ma che testimonia le difficoltà e le speranze del cuore. Nelle foto, gli stati d’animo e le emozioni convivono con il realismo della vita, la danza diventa un esempio per spingere i giovani a osare, rischiare e scommettete sui grandi ideali del futuro.

Informazioni
ASSOCIAZIONE LA SFERA DANZA
Via Acquette 14 bis – 35122 PADOVA
fax 049.8360638 Cellulare 340 – 8418144
e-mail: festivalsferadanza@gmail.com / lasferadanza@yahoo.it
www.lasferadanza.it
www.rampadova.it

I commenti sono chiusi.