Cesare Berlingeri

Andar per stelle

7 dicembre 2012 – 27 gennaio 2013
Centro culturale Altinate San Gaetano – via Altinate 71

pieghevole

L’esposizione riassume oltre due decenni di lavoro di Cesare Berlingeri, contemplando inoltre un’installazione di tipo ambientale realizzata dall’artista appositamente per la mostra e dedicata al tema dei quattro elementi naturali, tema caratterizzante l’edizione 2012 di RAM.
Le numerose opere selezionate si collocano idealmente in uno spazio di transizione tra la scultura e la pittura, mentre il loro versante concettuale indica al tempo i valori primari, universali del prodotto artistico, e quelli emblematici relativi alla nostra vita e a ciò che ci Cesare Berlingeri 2012-1720circonda. Andar per stelle sarà accompagnata da un catalogo che analizzerà criticamente il percorso espressivo dell’artista e presenterà le opere in mostra.

Le opere di Berlingeri “abitano” un luogo di transizione tra la pittura e la scultura, ma è anche il loro versante concettuale ad esprimere degli ideali attraversamenti, raccordando i valori primari, universali del prodotto artistico con la sua capacità di trasmettere una visione non convenzionale del mondo e di tutto l’esistente. 
Contrassegnato inizialmente dalla volontà di indagare l’identità puramente linguistica della Ombra su argenteo segnatopittura, il lavoro di Berlingeri è in seguito approdato ad un ordine più ampio di riflessioni, anche grazie al ricorso ad una prassi operativa tanto essenziale quanto, negli esiti, sorprendente: quella della piegatura della tela dipinta. 
Rimandando ipoteticamente alla concezione cosmologica di Leibniz, nonché a quello che è uno degli stilemi dell’arte barocca, la piega rappresenta per l’autore la conformazione segreta della realtà sensibile, nonché una proiezione emblematica del suo perenne divenire. 
Dal ripiegarsi serpentino delle sue tele monocrome, le quali possono accogliere la Pane 33x26presenza del segno, del disegno, della scrittura, Berlingeri fa scaturire un’interessante dialettica tra il mostrare ed il nascondere, tra rivelazione e mistero. La possibilità di dare vita ad una varietà potenzialmente infinita di configurazioni plastiche, consente all’artista di muoversi con disinvoltura nei territori dell’analogia e dell’allusione, trasformando le sue opere pittoriche in altrettanti corpi di ascendenza biologica oppure oggettuale.

Cesare Berlingeri è artista eclettico, rigoroso nell’impostazione formale eppure suadente quando decide di immergersi nella componente più favolistica e spirituale dell’arte. Se il imgminimalismo costituisce un punto di partenza obbligato per quelli della sua generazione, emersi all’inizio degli anni ‘70, Berlingeri cerca un immediato superamento in una riflessione che coinvolge prima di tutto la superficie delle opere. La pelle. Il tessuto. Il colore che diventa forma. Pittore e scultore, dotato di un occhio scenografico non comune, ama farsi sorprendere dalle cose e di queste punta all’essenza, senza trattenersi nella narrazione. Perciò raramente troviamo immagini, ma solo frammenti, residui, polvere. Come la polvere delle stelle che accompagna il visitatore in oltre trent’anni di lavoro (di Luca Beatrice).

La mostra e il catalogo sono a cura di Luca Beatrice.

In collaborazione con Vecchiato Art Galleries

Scarica il Comunicato stampa

Note biografiche

Per la biografia di Cesare Berlingeri vi invitiamo a visitare il sito ufficiale.

Info
Ingresso con tessera RAM
15-19, lunedì chiuso
Servizio Mostre – Settore Attività Culturali tel. 049 8204538 spaziomostre2@comune.padova.it; http://padovacultura.padovanet.it

I commenti sono chiusi.