Augmented Place

L’arte aumenta la realtàAugmented Place flyer fronte

9 novembre – 9 dicembre
Galleria Cavour – piazza Cavour

La mostra Augmented Place. Larte aumenta la realtà aggiunge al monumento dedicato a Cavour, che spicca nell’omonima piazza padovana, altri sei monumenti o, per meglio dire, altre sei opere pubbliche, appositamente create dagli artisti Alterazioni Video, Fausto Falchi, Gregory Fong, IOCOSE, Antonio Riello, Cosimo Terlizzi. Non si tratta di opere costose e ingombranti, ma di presenze eteree nell’area della piazza. Grazie alla tecnologia wi-fi ogni passante potrà visualizzarle sul proprio telefono cellulare o computer portatile e, se vorrà, potrà scaricarle per portarsele con sé. L’arte aumenta la realtà pone al centro questa relazione avvalendosi delle nuove tecnologie che sono entrate nella quotidianità e sono utilizzate con entusiasmo dalle generazioni più giovani.

L’arte pubblica consegnataci dalla tradizione ha risolto egregiamente il problema della relazione con il passante, che sa perfettamente come rapportarsi agli uomini illustri scolpiti nelle piazze della propria città. Non altrettanto l’arte contemporanea, che non sempre è riuscita a superare l’impatto con la vita pubblica. La mostra Augmented Place. L’arte aumenta la realtà pone al centro questa relazione avvalendosi delle nuove Fong-Forget what you knowtecnologie che sono entrate nella quotidianità e sono utilizzate con entusiasmo dalle generazioni più giovani. Dopo essere entrati in contatto con l’arte contemporanea all’esterno, si può approfondire l’esperienza entrando in Galleria Cavour, dove vengono presentate altre installazioni, ampie e rappresentative, dei sei artisti. Inoltre il visitatore può vivere la mostra come un’occasione di approfondimento, potendo contare sulla disponibilità al dialogo di stagisti universitari, che lo guideranno al confronto con le opere.

In collaborazione con il Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell Arte, del Cinema e della Musica – Università degli Studi di Padova

Mostra a cura di Guido Bartorelli in collaborazione con Elisa De Marchi, Giada Pellicari, Fabrizio Montini, Elena Tonelli, Stefano Volpato Programmazione software: Paolo Kirschner Catalogo edito da Cleup – Coop. Libraria Editrice Università di Padova

Questo il programma:
Inizio ore 17, stessa sede della mostra.

14 novembre
Renato Barilli presenta il progetto VideoArt Yearbook, promosso dal Dipartimento di Arti Visive dell’Università di Bologna
15 novembre
Angela Madesani, Ettore Pasculli e Tullio Brunone presentano il volume Armamentari d’arte e comunicazione
21 novembre
Guido Bartorelli e Elisa De Marchi presentano Antonio Riello e Fausto Falchi
22 novembre
Claudio Marra presenta il suo libro Fotografia e pittura nel Novecento (e oltre)
28 novembre
Fabrizio Montini e Giada Pellicari presentano IOCOSE e Alterazioni Video 
29 novembre
Fabiola Naldi presenta il suo libro Tell A Vision
5 dicembre
Elena Tonelli e Stefano Volpato presentano Cosimo Terlizzi e Gregory Fong

Info
Ingresso con tessera RAM
10-20.30, lunedì chiuso
Servizio Mostre – Settore Attività Culturali tel. 049 8204544-47
scarpaf@comune.padova.it; bertolinl@comune.padova.it; www.rampadova.it; http://padovacultura.padovanet.it

I commenti sono chiusi.