SANDSTORM

L. Cecchin, N. Genovese, A. Messali e M. PozleSand-storm

23 novembre – 2 dicembre 2012
ex Macello – via Cornaro 1/b

Finissage e presentazione del catalogo 7 dicembre 2012 ore 18

Evocazioni, rivisitazioni e inaspettati punti di vista emergono dalle installazioni site-specific di Lia Cecchin, Nicola Genovese, Alessandra Messali Mark Pozlep intorno ai concetti di straniamentofamiliarita’ e riappropriazione.L’Ex Macello è un luogo fortemente connotato, impegnativo archeologicamente e strutturalmente. In quest’occasione diviene sede di Sand-storm, progetto espositivo in cui gli artisti Lia Cecchin, Nicola Genovese, Alessandra Messali e Mark Pozle a cura di Caterina Benvegnù faranno convivere le proprie ricerche lavorando site-specific all’interno dello spazio dell’Ex Macello.
Quattro diversi modi per rimanere a galla. Un percorso tra i tentativi di riappropriazione di termini, immagini, oggetti e sensazioni.

Le installazioni site-specific di Lia CecchinNicola GenoveseAlessandra Messali e Mark Pozlep saranno infatti metro di ricerca per l’indagine su termini, oggetti, sensazioni, nel tentativo di rielaborarli e riconsegnarli allo spazio come avessero nuova vita. Evocazioni, rivisitazioni e inaspettati punti di vista emergeranno dai lavori dei quattro artisti, abili manipolatori capaci di giocare con le connessioni tra rappresentazione e memoria, messa in scena e materializzazione di spaesamenti percettivi.

Il titolo del progetto è ispirato da una storia breve scritta da E.T.A. Hoffmann nel 1817, The Sandman. Der Sandmann è stato ampiamente interpretato da Freud nel famoso saggio del 1919, Il perturbante (Das Unheimliche). Sandstorm è una proposta espositiva di Lia Cecchin, Nicola Genovese, Alessandra Messali e Mark Pozle a cura di Caterina Benvegnù. Gli artisti faranno convivere le proprie ricerche lavorando site-specific all’interno dello spazio dell’Ex Macello. Quattro diversi modi per rimanere a galla. Un percorso tra i tentativi di riappropriazione di termini, immagini, oggetti e sensazioni.

Un progetto in collaborazione con Assessorato alla Cultura – Comune di Padova, Patrocinio Fondazione Bevilacqua La Masa. Con il supporto di Dal Sasso, Partner tecnico Caffè Patavino.
A cura di Caterina Benvegnù

Info
Ingresso libero
15 – 19, chiuso lunedì
Servizio Mostre – Settore Attività Culturali – infocultura@comune.padova.it; http://padovacultura.padovanet.it

I commenti sono chiusi.