Passaggi Artistici: il contemporaneo nei luoghi storici

22 settembre – 14 ottobre 2012
Porte e bastioni di Padova

“Viaggi” è il tema scelto per questa terza edizione di Passaggi artistici, che intende mettere in relazione il ricco patrimonio monumentale e storico di una città d’arte qual è Padova, con le forme espressive del linguaggio artistico contemporaneo. Viaggio inteso come viaggio interiore, ricerca di sé stessi, viaggio di avventura, viaggio di scoperta degli altri, viaggio nel tempo e nello spazio.

Il progetto prevede il coinvolgimento delle associazioni di artisti padovani al fine di creare delle interazioni, all’interno di questi luoghi, tra i segni del patrimonio culturale cittadino che testimoniano la sua storia millenaria e le forme espressive del linguaggio artistico contemporaneo che ne discendono come una necessaria conseguenza.

Le installazioni, le performances di teatro e poesia, ed in genere le opere d’arte che saranno realizzate proporranno un differente approccio nei confronti delle peculiarità architettoniche, dell’inserimento nella vita civile e cittadina, del dialogo tra realtà storiche e culturali differenti.

Progetto a cura di Paolo Caporello

Scarica il pieghevole invito

BASTIONE ALICORNO

Sabato 22 settembre ore 18
VIAGGI

A cura dell’Associazione “A&T design”
All’interno del Bastione Alicorno saranno esposte sculture, pitture e disegni di: A. Andreose, A. Chiffi, T. Pegoraro, F. Querenghi, R. Sutera, C.D. “Il Battello” IRPEA. Scultura: R. Tonon, G. Gasparoli, D. Rebecca, S. Lorini, M. Pornaro, A. Paladin, M. Antonelli, E.Belesso, A.Cavallini, M. De Paoli, V. Fabris, M. Silvestrin 
Info
Aperto i venerdì, sabato, domenica, ore 15.30 – 19

Flamenco 2012-ridottaweb.jpgSabato 22 settembre ore 21
In Viaggio con GARCIA LORCA. Tra Poesia e Flamenco

Compagnia di Flamenco DUENDARTE e Teatro Laterale
Lo spettacolo fonde la musica e le danze tradizionali del flamenco con brani tratti da opere di Federico García Lorca. Il poeta granadino da sempre sensibile a quest’arte, dava voce al dramma di una Spagna afflitta dalla guerra civile, come fosse uno straziante grido del cantaor. 
Lorca e il flamenco si sono amati, rincorsi e abbracciati fino alla morte.

Lunedì 24 settembre ore 16
SEGNI. Installazione-laboratorio di ceramica raku

Realizzata da Giovanni Omodeo, Viviana Zorzato, Ibrahim Al Khalil
Omodeo Giovanni-ceramica raku.JPGL’argilla è il mezzo utilizzato fin dai tempi più remoti per comunicare il sapere e le esperienze di vita attraverso la scrittura e la scultura. Una decina di artisti realizzerà delle mattonelle informali a rilievo o a graffito e delle piccole sculture che verranno poi legate ad una rete sagomata in una forma simile ad una torre di Babele. Le mattonelle una volta pronte, saranno decorate, smaltate e cotte con un forno adatto alla cottura RAKU. Il pubblico potrà partecipare attivamente alla loro realizzazione.

Mercoledì 26 settembre ore 20.30
LA MEDIA COMMEDIA

Spettacolo teatrale degli alunni della scuola media Copernico del Quinto Istituto Comprensivo di Padova, opera liberamente ispirata alla Divina Commedia di Dante Alighieri.

Giovedì 27 settembre ore 21
Nel cammino di Santiago, la bestia e il mistero della madre 

Presentazione del libro da parte dell’autore Giannino Scanferla con proiezione di foto.

artemisia1.jpgVenerdì 28 settembre ore 21
VIAGGI-TIME MACHINE

A cura dell’Associazione Artemisia
Dal mito, al contemporaneo…nel futuro
Odissea: la voce e la musica
Performance musicale e lettura testuale in tre tempi

Venerdì 5 ottobre
ore 16 – Viaggio nel tempo. Laboratorio di scultura

Dimostrazione pratica per la realizzazione di semplici opere in legno.
alessandro_cabianca-2.jpgore 21 – Mito, storia, attualità, nella poesia di Alessandro Cabianca
A cura dell’Associazione “A&T design”

Domenica 7 ottobre
VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO NATURALISTICO DELLA CITTA’ DI PADOVA
ore 18 Conferenza – dibattito

Sul tema arte, ecologia, scempio naturale e paesaggistico, innovazione e sviluppo sostenibile si intrecceranno interventi e dibattiti di ricercatori, biologi, ingegneri ambientali, educatori, sociologi, filosofi, artisti, amministratori locali e territoriali in campo culturale e ambientale.

ore 20.30 – Eventi artistici di musica, danza, arti visuali e poesia
a cura dell’Associazione Artemisia

Proserpina-La fuga.jpgPORTA PONTECORVO – PORTA PORTELLO – PORTA SAVONAROLA – PORTA SAN GIOVANNI – PORTA SANTA CROCE

dall’1 al 5 ottobre, ore 21
RAPTUS PROSERPINAE: LA FUGA

A cura dell’Associazione Artemisia, con: Elena Candeo, Federica Tavian Ferrighi,Giulio Escalona, Paolo Calzavara, Manuel Cecchinato e le associazioni LET’S e No Sign
Da Porta Pontecorvo, proseguendo ogni sera, in una porta diversa, installazioni itineranti attraverso le porte e i bastioni cinquecenteschi allo scopo di ridisegnare la mappa della città. Durante la settimana avranno luogo video installazioni, installazioni naturali, dibattiti, itinerari web.

PORTA SAN GIOVANNI

Passaggi artistici2012-2.jpgMartedì 9 ottobre ore 21
VIAGGIO NELLA MEMORIA CON BOGDAN BOGDANOVIC;

Videoproiezione di Bruno Maran – Gruppo Controluce
Bogdan Bogdanovic, architetto, urbanista, sindaco di Belgrado dal 1982 al 1986, è una delle figure più eminenti della cultura jugoslava del ‘900. Fu Bogdanovic; a coniare il termine “urbicidio” per definire l’atroce attacco che, nelle guerre balcaniche degli anni ’90, fu portato alle città e alla società cosmopolita che esse rappresentavano. Dalla memoria di un passato, più o meno vicino, al nostro presente a ricordare che tutti gli edifici storici hanno un valore intrinseco, che deve essere conservato e utilizzato per conoscere oltre alla loro storia anche la storia dei nostri tempi. Emerge pertanto la volontà presente, e la necessità, di conservare le nostre città anche attraverso i loro simboli, proprio per evitare che esse sprofondino in un tetro anonimato, in una abitudine visiva foriera di un annullamento delle loro caratteristiche peculiari. Il più conosciuto dei suoi monumenti è il Complesso memoriale di Jasenovac, del 1973, in Croazia, il Fiore, simbolo di pace e di riconciliazione, che domina il paesaggio di quel luogo così denso di significato, dove era stato allestito il più grande campo di concentramento dei Balcani della II Guerra mondiale. Lavoro arduo, reso possibile grazie alla straordinaria intuizione creativa e conoscitiva di Bogdanovic;.

PORTA PORTELLO

Viaggi e vento.jpgdal 27 settembre al 14 ottobre
APPUNTI DI VIAGGIO E-VENTO

Progetto di sostenibilità estetica urbana di Alessio Brugnoli e Donatella Edini Il progetto dei due artisti/viaggiatori, ispirato dalla lettura del libro In viaggio con Erodoto di R. Kapuściński e dai modelli del passato, prevede la “costruzione” artistica di un’imbarcazione in uno spazio urbano. Da dove viene questa nave? è essa essenza del nostro essere testimoni, della storia industriale del Novecento con i suoi viaggi dalla laguna veneziana alla città? O ancora…è metafora del viaggio di migranti verso paesi ed economie di riscatto? Il “bambino/artista” continua a guardare l’orizzonte con altre domande inespresse e con poche certezze… …ma con una grande curiosità! 
Erodoto e Kapuściński sono ancora con noi… in questo caso a cercare nuovi “mondi” possibili. Di quali mondi, di quali speranze, di quali vite stiamo parlando? Il “bambino/ artista” sorride perché sa che questa imbarcazione/installazione lo sta già portando lontano, e immagina la curiosità negli occhi dei passanti che si chiederanno: ma da dove viene questa nave, da quali mondi…? 
Inaugurazione il 27 settembre ore 18,30
Il viaggiatore e l’uomo fermo intervento scenico di Guido Rigatti – voce narrante, violoncello, bozouki, Luisa Ereno – voce e percussioni, Michela Furin – violino, Luigi Parise – violoncello e contrabbasso,
Enrico Milani – Violoncello

Info
Settore Attività Culturali – Servizio Mostre
tel 049 8204546 – fax 049 8204503
infocultura@comune.padova.it
caporellop@comune.padova.it
http://padovacultura.padovanet.it

I commenti sono chiusi.