P.C.R Per Colpa Ricevuta

Due favole per adulti

di Barbara Codogno (ed. Cleup)

14 dicembre ore 18
Galleria Cavour – piazza Cavour
Barbara Codogno sigillava il suo Cosa sognano le donne (ed. Cleup, collana Vicoli) con una promessa al figlio: avrebbe scritto delle favole, con tanto di spade e cavalieri. Così è stato. Il tuffo e La tara sono due racconti raccolti in un unico titolo, Per Colpa Ricevuta e strutturati come favole per adulti.
Ne Il tuffo – ambientato tra Inghilterra e Sicilia ai primi del Novecento – una governante, in un percorso à rebours della memoria, indaga sul misterioso suicidio del rampollo di una nobile famiglia.
Ne La Tara – ambientato tra Polonia e Austria nel 1600 – un ragazzo cerca di fuggire da un gemello mostruoso e da genitori lestofanti che derubano e avvelenano gli avventori della loro locanda ai piedi dei Monti Tatra. La fuga precipiterà il protagonista in una Vienna ammorbata dalla peste. Il filosofo René Girard afferma che alla violenza – e quindi alla necessità di un capro espiatorio – non c’è scampo. Per Codogno non è affatto così.

Per colpa ricevuta riflette sull’eredità della colpa che ci spinge a un comportamento culturalmente violento, perpetrato quasi per inerzia. Per Codogno il libero arbitrio – che presuppone una scelta di coraggio e generosità – interrompe di fatto il circolo vizioso della violenza. Le favole, anche quelle per adulti, presuppongono un lieto fine. E così è. Perché anche alla violenza c’è rimedio. Basta fare la scelta giusta.

Introduce: Saveria Chemotti, Università di Padova, direttrice collana “Vicoli” Interventi di: Fabio Grigenti, Guido Bartorelli, Università di Padova Letture di Fabio Gemo, antropologo e regista

Info
Ingresso libero Servizio Mostre – Settore Attività Culturali
tel. 049 8204529
http://padovacultura.padovanet.it

I commenti sono chiusi.