Plasmare il sensibile. Studio Azzurro tra passato e presente

28 ottobre-2 novembre 2011
Centro Culturale Altinate/San Gaetano

LeggeraStudio azzurro a_d_ 1995 Tavoli Perché queste mani m_i toccano.JPG PLASMARE IL SENSIBILE. Studio Azzurro tra passato e presente
Installazione “Nodi del Mediterraneo”, convegno e proiezioni

28 ottobre 2011, ore 18.00
Inaugurazione installazione “Nodi del Mediterraneo”

2 novembre 2011
Convegno
, inizio ore 9.30
Serata di proiezioni e narrazioni con Paolo Rosa: inizio ore 21.00

Nodi del Mediterraneo.jpg Il convegno affronta la produzione di Studio Azzurro che, da quasi trent’anni, segna la ricerca estetica italiana con uno sguardo e una pratica in cui l’ottica interdisciplinare (dalla creazione cinematografica all’installazione museale, dal video al teatro) si coniuga all’attenzione verso le nuove tecnologie.
La giornata di studi offre l’occasione di aprire un fecondo confronto sull’attività del gruppo, forte delle competenze del collegio docenti DAMS (Discipline della Arti visive, della Musica e dello Spettacolo) e della Scuola di Dottorato in Storia e Critica dei Beni artistici, musicali e dello spettacolo dell’Università di Padova, del coinvolgimento di specialisti provenienti da altre università e di artisti vicini e sensibili alla progettualità di Studio Azzurro. Il convegno intende produrre insieme uno spazio di confronto teorico e un’apertura riflessiva alle sollecitazioni derivanti da una produzione che ha scandito il panorama artistico italiano e si è imposta a livello internazionale.
Alle 21.00 seguirà una serata con Paolo Rosa, tra videoproiezioni e narrazioni

A cura di Guido Bartorelli, Leonella Caprioli, Cristina Grazioli, Farah Polato

Scarica il Programma dell’evento.

StudioAzzurro.JPG S T U D I O A Z Z U R R O
E’ un ambito di ricerca artistica, che si esprime con i linguaggi delle nuove tecnologie di cui, da quasi trent’anni, indaga le possibilità poetiche ed espressive. Fondato nel 1982 da Fabio Cirifino (fotografia), Paolo Rosa (arti visive e cinema) e Leonardo Sangiorgi (grafica e animazione); nel 1995 si unisce al gruppo Stefano Roveda, esperto in sistemi interattivi. Attraverso videoambienti, ambienti sensibili e interattivi, performance teatrali e film, Studio Azzurro ha segnato un percorso di sperimentazione, riconosciuto a livello internazionale. Peculiare è inoltre l’attenzione rivolta a pratiche ed esperienze divulgative di riconosciuto spessore culturale, quali la progettazione di musei e di esposizioni tematiche.
Costante, nella progettualità di Studio Azzurro, è la volontà di esplorare le dinamiche della nostra epoca attraverso l’ideazione di contesti comunicativi che vedono un’attiva e significativa partecipazione dello spettatore all’interno di un impianto narrativo ispirato a una multitestualità e a una continua oscillazione tra elementi reali e virtuali.
Tra le più recenti produzioni dell’ensemble si segnalano la mostra interattiva Meditazioni mediterranee (Palazzo Ducale di Genova) e Geografie italiane (con la Fondazione al Maxxi di Roma), che vede undici mondi tematici, undici “arcipelaghi” snodarsi un flusso continuo di immagini lungo una parete di cinquanta metri.

Video condiviso con Sherwood.it

Informazioni
Ingresso libero

Farah Polato
farah.polato@unipd.it
www.studioazzurro.com

I commenti sono chiusi.