TRACCE

Trecento sconosciuto e contemporaneità

10 settembre -30 ottobre 2010
Galleria laRinascente, P.zza Garibaldi, Padova

Inaugurazione mostra: 9 settembre 2010, ore 18.30

Tracce racconta un viaggio tra la storia e il presente; è una mostra che unisce e mette a confronto due aspetti: una documentazione delle tracce sconosciute della Padova trecentesca e la ricerca di tracce quotidiane della Padova odierna e contemporanea.
Da una parte ci sono fotografie e incisioni che raffigurano vari luoghi e particolari del Trecento a Padova; dall’altra c’è una serie di opere di arte visiva che si ispirano a esperienze reali della Padova contemporanea: vissuti personali, segni particolari, elementi che possono sfuggire ai nostri occhi, distratti dal vivere frenetico dell’oggi.

Per questo, Tracce è una mostra non solo da guardare ma anche “da leggere”.
Ogni artista presenta infatti non solo le proprie opere ma anche il progetto, l’idea, l’ispirazione da cui è partito, per raccontare il proprio rapporto con la città e le sue atmosfere.
Attraverso le parole degli artisti dunque, si possono meglio cogliere le varie sfaccettature di cui si compone l’intera esposizione.
Come le incisioni di Vanna Verdi, alla ricerca della Padova trecentesca, che ci parlano dell’opera medioevale più significativa: il Palazzo della Ragione e quelle di Elettra d’Agnolo, che ci conducono ai particolari affresci di tre personalità chiave della cultura figurativa di quel secolo, soprattutto in relazione ai Carraresi: Guariento, Giusto de’ Menabuoi e Jacopo da Verona.
La parte di documentazione medioevale viene completata da una serie di fotografie realizzate dagli artisti Daniela Antonello, Pierluigi Fornasier e Bruno Maran che fissano in un “colpo d’occhio” e danno visibilità a particolari sfuggenti, angoli bui, archi e cornicioni nascosti, sinopie dimenticate…, e dalle xilografie di Annalisa Pancera che rivede e reinterpreta il noto stemma dei Carraresi dandogli nuova vita.

Le tracce della Padova contemporanea prendono forma attraverso le più disparate tecniche: pittura con acrilici, acquerelli, collage, fotografia… fino al libro d´Artista. S´incontrano tanti linguaggi espressivi diversi eppure, tutti allo stesso modo autentici e originali. I vari luoghi della città vengono rivisitati in modo inconsueto, dal Prato della Valle, alle piazze, al parcheggio del centro commerciale… alle storie molto personali che legano ciascun artista a Padova.
Così i racconti di Paola Gamba e Paolo Taglisacchi, Silvia Brigenti, Mariangela Stocco, Annamaria Malaguti, Daniela Radighieri e Titti di Pumbo.
Raffaella e Pierluigi Fornasier completano questa mostra con i loro foto-collage che colgono momenti emotivi particolari legati ai cambiamenti della città.

Martedì 5 ottobre 2010, ore 18.30, presso la Sala Anziani di Palazzo Moroni, si terrà una tavola rotonda con la partecipazione degli autori, esperti d’arte e di storia.

La mostra è allestita dall’Assessorato alla Cultura in collaborazione con l’Associazione Culturale XEARTE, ed è curata da Andreas Kramer

Scarica il Comunicato Stampa

Info e biglietti
Ingresso gratuito
La mostra rimarrà aperta fino al 30 ottobre 2010, con orario laRinascente

Info: Settore Attività Culturali-Servizio Mostre
Tel. 049 8204522
infocultura@comune.padova.it

I commenti sono chiusi.