Medaglie contemporanee dalle collezioni del Museo Bottacin

3 settembre -17 ottobre 2010
prorogata fino al 1 novembre 2010
Palazzo Zuckermann, Corso Garibaldi 33, Padova

medaglia di Laura Cretara Le ultime importanti acquisizioni di medaglie contemporanee (più di 300 pezzi), che vanno ad aggiungersi al preesistente fondo, rendono la raccolta del Museo Bottacin ricca di pezzi significativi. Sono rappresentati autori di fama internazionale, quali Giò ed Arnaldo Pomodoro, Emilio Greco, Angelo Grilli, artisti della zecca romana come Laura Cretara e Guido Veroi, non manca una selezione di pezzi di artisti veneti.

La mostra Medaglie contemporanee dalle collezioni del Museo Bottacin, aperta dal 3 settembre al 17 ottobre 2010 presso Palazzo Zuckermann e promossa dal Comune di Padova, Assessorato alla Cultura, Musei Civici – Museo Bottacin, è dedicata ad una forma d’arte capace sia di narrazione sia di espressione artistica di alto livello nonostante le limitazioni della forma e delle dimensioni.
Pur nella diversità dei linguaggi, dello stile e delle scelte iconografiche i medaglisti contemporanei dimostrano tutti una notevole abilità nello sbalzo e nell’incisione, realizzando ritratti di personaggi famosi, copie rivisitate di antichi modelli, rielaborazioni personali di temi storici, mitologici oppure architettonici connotati da inconfondibile personalità ed equilibrio compositivo.
medaglia di Angelo Grilli Piazza dei Signori.jpg
Da notare che spesso sono gli scultori ad occuparsi di medaglie e che, nonostante essi siano abituati ad esprimersi attraverso opere di grandi dimensioni, sanno trovare nella medaglia un mezzo espressivo a loro congeniale, con risultati di grande interesse artistico. Nel piccolo modulo trovano libertà espressiva per sperimentazioni tecniche e formali talvolta sconcertanti, che dimostrano ricerca ed evoluzione inarrestabili. Non mancano alcuni esempi di medaglie dal modernismo più esasperato, pervase da ansie materiche, inquietudini informali, tensioni espressionistiche, esemplificativi del profondo e radicale processo innovativo, che già agli inizi degli anni ‘80 del ‘900 comincia a pervadere l’arte e la tecnica della medaglia, attraversate da uno sperimentalismo che dura ancor oggi.

Con tale esposizione si intendono evidenziare le diverse correnti e gli stili entro i quali la medaglia oggi si configura, interpretando l’evoluzione del gusto e dell’arte attuale.
In mostra accanto a medaglie di artisti italiani già ben noti al grande pubblico, anche opre di artisti veneti come Giuseppe Grava e in particolare padovani come Luciano Mercante, Amleto Sartori, Mario Pinton, Piero Perin, Roberto Cremesini, Giampietro Cudin, Giuseppe Lotto, Francesco Lucianetti, Luciano Zambolin, Giancarlo Frison, Ettore Greco. Sarà visibile inoltre parte della collezione Vittorio Lorioli, produzione dell’azienda famigliare, una delle più importanti in Italia nella realizzazione di medaglie, attiva sin dal 1919. La collezione è stata recentemente acquisita tramite donazione dal Museo Bottacin.
medaglia di Angelo Grili, Galileo Galilei
Le medaglie sono accompagnate da disegni preparatori, da cere e da modelli in gesso e in bronzo, matrici, conii che ne documentano i luoghi di produzione, le singole fasi esecutive, tecniche e creative, dall’ideazione al pezzo finito che possiamo tenere in mano e leggere nella sua plasticità.

L’esposizione si propone come evento del progetto relativo alla valorizzazione delle arti del Novecento a Padova e nel Veneto: progetto “PadovArte – Padova Contemporanea”.

Info:
3 settembre – 17 ottobre 2010
Palazzo Zuckermann, Corso Garibaldi 33, Padova
Orario: 10:00 – 19:00
Chiusura: tutti i lunedì non festivi. Ingresso libero alla sola mostra

Per visitare le collezioni del Museo Bottacin e del Museo d’Arte – Arti Applicate e decorative in Palazzo Zuckermann i biglietti vanno acquistati alla cassa del Museo Eremitani.

Biglietti:
Musei Eremitani e Palazzo Zuckermann intero euro 10,00; ridotto euro 8,00; ridotto speciale euro 5,00;
cumulativo Musei Eremitani, Palazzo Zuckermann e Cappella degli Scrovegni* intero euro 13,00; ridotto euro 8,00, ridotto speciale euro 6,00,
gratuito bambini fino ai 6 anni, disabili
*prenotazione obbligatoria: +39 049 2010020 oppure www.cappelladegliscrovegni.it
Info: tel. +39 049 8205675, musei@comune.padova.it

I commenti sono chiusi.